Home Il premio Rusich Bando di Concorso

 

 

Premio Sergio Rusich – Bando di Concorso
Nuova  edizione 2019/20

 

Le associazioni ANPI sezione Isolotto, circolo “Sergio Rusich”, l'Archivio del Movimento di Quartiere di Firenze, ANED  Sezione  di Firenze,  con il sostegno dell' Istituto Storico della Resistenza in Toscana e del Consiglio di Quartiere 4, bandiscono il concorso “Premio Sergio Rusich” per onorare la Sua memoria.

 

Sergio Rusich, insegnante elementare nel quartiere dal 1955, scomparso il 14 febbraio 2006, fu partigiano in Istria, deportato nel campo di sterminio di Flossenburg e profugo dal 1947. Una volta in pensione continuò la sua attività nelle scuole portando la sua testimonianza ai ragazzi sugli eventi tragici che aveva vissuto.

   

 

  1. L’organizzazione del Premio è curata dai membri della Segreteria del Premio.

  

  1. Le Associazioni partecipano economicamente, organizzativamente e materialmente agli eventi che vengono effettuati in accordo con la Segreteria.

  

  1. La sede del Premio è presso la Segreteria dell'Istituto Comprensivo Eugenio Barsanti, Via delle Torri, 28, 50142 - Firenze – telefono: 0557321242 .

  

  1. Il concorso è rivolto agli alunni delle classi quinte delle scuole primarie e agli studenti delle scuole  secondarie di primo e  secondo grado.

  

  1. Gli argomenti del concorso riguardano: l'Antifascismo e la Resistenza in Italia ed in Europa, i campi di concentramento e di sterminio nazisti e la Shoah, le vicende del popolo istriano. Gli argomenti non sono da ricondurre esclusivamente al programma di storia del Novecento ma sarebbe opportuno riferirli alle finalità più generali della scuola - quali l'educazione alla cittadinanza - ed ai valori espressi dalla Costituzione repubblicana. E’ ritenuto importante l'approfondimento di alcuni aspetti che più si collegano alle attuali problematiche quali l’immigrazione e le odierne forme di discriminazione e di violenza  verso le minoranze ed i più deboli. Di particolare interesse può manifestarsi lo studio e la ricerca su luoghi e personaggi riguardanti il territorio toscano.

  

  1. Gli elaborati degli alunni possono avere diverse tipologie che tengano anche conto della peculiarità delle scuole (narrazioni, ricerche storiche, composizioni musicali, produzioni artistiche grafiche e pittoriche, tecnologiche, multimediali etc.).

  

  1. I lavori possono essere individuali e di gruppo, devono scaturire dall'attività didattica e sono presentati da un docente di riferimento.

  

  1. Possono essere presentati al concorso anche lavori preparati per altre circostanze, a condizione che non siano stati svolti prima dell’anno scolastico precedente all’anno in cui viene bandito il concorso.

  

  1. I lavori cartacei devono essere presentati anche in copia CD o DVD. Tutti i lavori devono essere chiari e curati nella parte audio (dizione e intonazione sia nella lettura che nella recitazione e con buona acustica di recitazione). Sui supporti informatici deve essere sempre indicato in modo indelebile il titolo dell'opera, la scuola, la classe e il nominativo dell'autore/i e dell'insegnante/i di riferimento. Deve infine essere compilata e consegnata insieme all'elaborato una scheda il cui schema è allegato al presente bando.

  

  1. Gli elaborati devono essere consegnati alla Segreteria dell'Istituto Comprensivo Eugenio Barsanti, sede del Premio, entro la data stabilita dalla Segreteria del Premio.

  

  1. Sono previsti i seguenti premi :

 - uno di 1000 euro conferito dall'Anpi, sezione Isolotto Sergio Rusich unitamente all'Archivio del Movimento di Quartiere

 - uno di 500 euro conferito dall'Aned di Firenze

 - eventuali contributi o donazioni, di vario genere, finalizzati all'attività didattica del beneficiario proposti· da Istituti pubblici e/o privati o Associazioni, per lavori con particolari elementi di merito su aspetti specifici .

  

  1. Le Istituzioni scolastiche devono utilizzare il Premio per finanziare progetti relativi all'educazione degli alunni alla cittadinanza, con particolare riferimento alla pace e alla convivenza tra i popoli, cioè ai valori che fanno riferimento alla Costituzione Repubblicana, nata dall'Antifascismo e dalla Resistenza.

  

  1. I Premi vengono erogati dalle Associazioni direttamente alle scuole e utilizzati da esse per le finalità previste dal bando.

  

  1. Possono partecipare tutte le scuole della Regione Toscana.

  

  1. Agli elaborati meritevoli vengono riservate forme adeguate di pubblicizzazione.

  

  1. Gli elaborati potranno essere pubblicati senza richiedere ulteriori autorizzazioni.

  

  1. L'atto di presentazione dell' elaborato costituisce liberatoria ai fini del DLgs 10 agosto 2018 n. 101, relativo alla privacy.

  

  1. La presentazione degli elaborati sottende la presa visione e la piena accettazione del bando .

  

  1. La Commissione esaminatrice è composta da due rappresentanti per ciascuna delle Associazioni che sostengono il Premio e dai membri della Segreteria del Premio. Il Presidente verrà nominato dalla Commissione esaminatrice.

  

  1. La Commissione esaminatrice si avvarrà dei seguenti criteri per la valutazione dei lavori :

impostazione coerente ai valori costituzionali di non violenza, cultura della legalità, rispetto della diversità, rifiuto della retorica, rifiuto di impostazioni ideologiche unilaterali, correttezza formale,originalità, autenticità, espressività, capacità di comunicazione, spessore,complessità,completezza. Non sono ammissibili contenuti caratterizzati da pregiudiziali nazionalistiche, razziste,colonialiste, guerrafondaie etc.

Ogni voce sarà valutata con un punteggio da 1 a 10 da ogni membro della Commissione. In caso di parità il voto del Presidente sarà decisivo.

  

  1. Il Premio ha cadenza  biennale e rispetta le seguenti scadenze:

entro il mese di maggio sarà inviato un messaggio a tutte le scuole con l'invito ad attivare ricerche e lavori finalizzati alla partecipazione al concorso, con richiesta di indicare alla Segreteria del Premio, entro il mese di novembre dello stesso anno, le classi che intendono partecipare.

Le scadenze sopra indicate si ripeteranno nei vari bienni in cui si verificheranno le edizioni del concorso tenendo presente che nel maggio che cade nell'anno della premiazione non verrà inviato alcun messaggio. 

  1. Il presente bando sostituisce i bandi precedenti relativi alle scorse edizioni del concorso.

  

  1. Le forme del concorso potranno essere variate di concerto tra le Associazioni promotrici  e potranno assumere articolazioni diverse tendenti a sviluppare le finalità primarie che sono alla base del concorso stesso.